Archivi
Sfoglia tutte le informazioni del sito
Intranet
Per tutte le comunicazioni aziendali
Webmail
Consulta la posta on-line
diritti -> salute mentale

Negli scorsi anni si è aperto, anche in Sardegna,  un dibattito complesso, per certi versi di un'asprezza inaspettata, a riguardo delle politiche per la salute mentale.

Un confronto che  ha riguardato sia gli scarti denunciati da molti tra le dichiarazioni di principio cui si ispirano svariati interventi e le concrete pratiche operative  realizzate nel mondo dei servizi per la salute mentale nonché gli stessi modelli di riferimento per la costruzione di servizi di qualità.
Un dibattito importante, che consideriamo non concluso ed al quale auspichiamo  possano sempre più partecipare tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nella organizzazione dei servizi per la salute mentale, ivi compresa l'utenza e  quanti operano nell’ambito dei servizi a gestione cooperativa e no-profit.
Per quanto ci riguarda, intendiamo contribuire all'evoluzione in corso, impegnandoci a costruire la migliore qualità possibile  nella dimensione effettiva dei servizi da noi gestiti e rendendoci disponibili ad ogni valutazione, confronto e controllo.
Tutto ciò in una visione della salute mentale capace di reggere la sfida della complessità, di realizzare pratiche di deistituzionalizzazione della malattia e di sperimentare nuove forme di integrazione sociale dei sofferenti mentali, anche chiamando in causa un ruolo più attivo della cooperazione sociale e di altri soggetti istituzionali e sociali, a sostegno sia dell'utenza che delle famiglie.
Per quanto riguarda questo spazio, esso intende semplicemente segnalare il nostro interesse non solo alla gestione operativa di servizi e di interventi ma  anche all’informazione su opportunità, eventi ed iniziative che consideriamo significativi per l’utenza, la cittadinanza e gli operatori.

 

Depressione: negli anziani sintomi più gravi e persistenti

Depressione: negli anziani sintomi più gravi e persistenti

Uno studio appena pubblicato da Lancet Psychiatry ha messo in evidenza come tra gli anziani i sintomi della depressione siano più gravi e persistenti rispetto ai pazienti più giovani.

 
Se lo alleni, il cervello non invecchia

Se lo alleni, il cervello non invecchia

Individuare le persone a rischio prima che sia troppo tardi e stimolarne la mente è l’unico modo per rallentare la patologia e consentire il più a lungo possibile una vita serena e autonoma. Un protocollo innovativo che non fa uso di farmaci.

 
La lettura: una fonte di benessere

La lettura: una fonte di benessere

La lettura è un’attività potenzialmente molto ricca di benefìci, a breve e a lungo termine, per la salute psicologica e la salute in generale.

 
ULTIME NOTIZIE
EVENTI
Legge 180/1978 "Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori"
Legge 180-1970.pdf
Rapporto regionale sulla salute mentale 2004-2008
Rapporto regionale sulla salute mentale.pdf
Libro verde europeo sulla salute mentale
libro verde sulla salute mentale.pdf
Risoluzione del Parlamento europeo sulla salute mentale
Risoluzione del Parlamento europeo sulla salute mentale 2006-2058.pdf